OIKOS VENEZIA e il nuovo showroom, rappresentazione dell’evoluzione aziendale.

Il giro del mondo di NOVA – Oikos
13 novembre 2017

OIKOS VENEZIA e il nuovo showroom, rappresentazione dell’evoluzione aziendale.

NO LIMITS: un’area espositiva che unisce passato, presente e futuro

Oikos Venezia ha chiamato “inaugurazione” l’evento che si è tenuto il 28 marzo a Gruaro, alle porte della città lagunare, in occasione del quale è stata presentata NO LIMITS, la nuova area espositiva concepita come un libro aperto. Perché proprio di un’inaugurazione si tratta: l’inaugurazione della nuova immagine di Oikos (con tanto di taglio del nastro), la presentazione di una sezione aggiuntiva dell’esistente showroom in grado di mostrare meglio di mille parole il passato, il presente e il futuro dell’azienda, con le sue illimitate possibilità creative.

Un concetto che emerge chiaramente anche dal logo creato per l’occasione: due cerchi, il passato e il futuro, che si intrecciano nel presente, la sezione centrale, colorata e in evidenza perché mantiene un forte collegamento con la storia da cui l’azienda proviene e, contemporaneamente, con l’evoluzione che avrà. Un evento che si inserisce nelle numerose attività organizzate da Oikos, azienda leader nella produzione di porte di sicurezza nel segmento dell’alto di gamma, per creare community e comunicare ai propri interlocutori i suoi caratteri distintivi, ma soprattutto un evento che mostra, ancora una volta, con quale energia l’azienda veneta si adoperi per evolvere continuamente, per stare al passo con successo con l’epoca di profondi e repentini cambiamenti in cui viviamo. Un continuo rinnovarsi per essere sempre attuale, in prima linea, e che traspare in ogni aspetto della stessa: dal suo modo di essere azienda, da come affronta il mercato, dalla struttura dei reparti produttivi e, ancora, dai considerevoli investimenti nel marketing digitale, nella formazione…

L’affermazione di Bruno Munari, grande protagonista dell’arte e del design italiano “l’arte è ricerca continua, assimilazione delle esperienze passate, aggiunta di esperienze nuove, nella forma, nel contenuto, nella materia, nella tecnica, nei mezzi” rispecchia esattamente la visione di Oikos espressa attraverso l’intersezione dei due cerchi e quei tre punti cardine –  passato, presente e futuro – attorno a cui tutto ruota.

Alla collezione “TRACCE DI DESIGN. L’eredità di una storia tutta italiana” è stato affidato il compito di celebrare il passato. Un’esposizione di oggetti simbolo del Made in Italy, eredità della storia italiana. Una collezione non certo esaustiva, solo delle tracce, appunto, ma certamente in grado di fornire un’idea del contesto da cui proveniamo, dell’eredità che abbiamo il dovere di conservare e con cui esiste un legame profondo, talvolta inconscio, ma ben impresso nel presente con cui condivide tanti elementi fondamentali del Made in Italy quali creatività, passione, innovazione, qualità. A supporto dell’argomento, gli interventi del designer Paolo Lomazzi, che ha portato la propria esperienza a testimonianza del fermento degli anni 60-70, e l’intervento dell’architetto Giorgio Giuliari, che ha proposto una panoramica sul design italiano.

E’ stata invece la nuova area NO LIMITS a parlare di futuro puntando su tre concetti chiave. Il primo è quello dell’Esplorare, l’andare oltre, superare i limiti, conoscere, ricercare, recuperare il passato attraverso la conoscenza delle tradizioni e interpretare un mondo nuovo, attuale, fatto di esigenze, commistioni e contaminazioni differenti. C’è poi il Credere, perché solo la convinzione conduce all’innovazione, poiché se si crede in ciò che si fa, in ciò che si pensa, è possibile realizzarlo, si può osare, innovare. E infine il Creare, perché se si crede, si può creare qualcosa che non esisteva o migliorare l’esistente.

Prima ancora che un’area espositiva, la sezione NO LIMITS è l’esemplificazione delle estreme capacità costruttive e di personalizzazione di Oikos, caratteristiche che emergono chiaramente dai modelli di porte di sicurezza lì installati, così diversi in termini dimensioni, finiture e prestazioni.

Il terzo e ultimo punto, il PRESENTE, è stato esplicitato nella volontà di condividere le strategie e i progressi aziendali con i propri clienti, con un particolare focus sugli architetti, per diventare sempre più “azienda partner e di supporto al progetto” con soluzioni sempre più “No Limits” in Italia e all’estero.

Un pregiato volume sulla storia del design italiano il significativo omaggio a conclusione della giornata, un ulteriore richiamo al tema dell’evoluzione e del cambiamento, temi alla base della storia e del modo di fare azienda di Oikos.